Recensione Dacia Duster Quattroruote aprile 2020

Abbiamo già pubblicato la recensione della Dacia Duster pubblicata sul numero di maggio della rivista Al Volante.

Precedendemente anche Quattroruote, nel numero di aprile 2020, ha dedicato qualche pagina al nostro SUV, ed anche se l’articolo è più ridotto e parco di argomenti, la valutazione si basa più o meno sempre sugli stessi concetti ed il risultato finale è pressochè identico.

Il modello preso in considerazione è lo stesso, la DACIA DUSTER 1.0 TCE 100 CV 4X2 PRESTIGE.

Grande attenzione è stata data a questo nuovo motore, presentato come un’upgrade valido ed al passo con i tempi, in sostituzione del vecchio 1.6 aspirato.

Leggendo forum e conversazioni facebook leggo di molti dubbi da parte dei futuri acquirenti su questo motore, nominalmente piccolo. Il parere degli esperti di queste riviste è invece unanime. Il TCE 100 è un gran bel motore, adatto alla Duster.

Valutazione Quattroruote Dacia Duster

Il nuovo tre cilindri si rivela un altro pianeta rispetto all’1.6 aspirato a benzina che la Dacia sta pensionando. Non tanto dal punto di vista delle prestazioni – chi desidera una maggior verve e vuole abbeverarsi alla pompa della benzina trova i quattro cilindri turbo da 130 e 150 CV -, quanto per la godibilità: basta infatti superare i 2.000 giri per scoprire un buon brio, con la sovralimentazione che aiuta (sempre in modo dolce) a disimpegnarsi. Se l’1.6 costringeva a schiacciare il pedale sul pavimento per ottenere accelerazioni di un certo piglio, il mille è più sveglio nella parte bassa del contagiri.

Certamente però i consumi non sono eccellenti e questa motorizzazione a benzina è destinata a chi fa pochi chilometri all’anno (10.000? 15.000?), mentre per chi è sempre in strada è consigliata la motorizzazione diesel.

La pecca della Dacia è per tutti la mancata previsione della dotazione ADAS, i sistemi automatici di aiuto alla guida, ma questa è una scelta precisa per contenere i costi, tanto che non sono previsti neanche come accessori.

Ma anche se si è risparmiato un po’ sulla qualità dei materiali, gli stessi sono ben assemblati e sono adatti alla nicchia di mercato dell’auto.

Strumentazione Dacia Duster

Quattroruote ha parole particolarmente positive per gli spazi, sia dell’abitacolo in cui entrano comodamente 5 persone, sia sul bagagliaio, molto ampio e razionale nella versione 4W2. Un encomio anche alla morbidezza della frizione, mentre concorda con Al Volante che l’innesto delle marce non sia fluido.

Alcune considerazioni personali sulle recensioni della Duster

In tutte le recensioni su giornali o video il colore scelto per la Duster è sempre Orange Acatama. Anche a me piace moltissimo, credo sia il colore più bello per distacco. Purtroppo in pronta consegna non abbiamo potuto avere questo colore.

Leggere queste review dell’auto è molto informativo, specialmente per chi come me non ha ancora l’auto a disposizione, perché ci sono molte notizie che non si trovano sul sito Dacia e che neanche il rivenditore riferisce.

Ad esempio ho scoperto leggendo Quattroruote, Al Volante ed altre riviste online che la Prestige è dotata di un allarme per le presenze in angolo buio, che ha lo sbrinamento degli specchietti retrovisori ed altre accortezze che possono fare la differenza.

La pagella finale di Quattroruote

Cosa ne pensi? Puoi aggiungere la tua opinione.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Leggi la pagina della privacy policy per sapere come proteggiamo i dati che inserisci per commentare. I commenti sono protetti da spam da Akismet. Leggi la privacy policy di Akismet per sapere come trattano i tuoi dati.